petrolio wti crollo

Petrolio, il Wti crolla sotto i 15 dollari

Il prezzo del petrolio nella giornata di oggi è sceso del 20% in Asia, crollando sotto i 15 dollari al barile. Questo è il valore più basso da 20 anni, causato dalla crisi da coronavirus, nonostante l’accordo raggiunto nelle scorse settimane dall’OPEC+, che ha coinvolto anche il Messico, per la riduzione della produzione di 9,7 milioni di barili al giorno. Questo accordo voleva cercare di limitare l’eccesso di offerta, in un periodo in cui la domanda di petrolio è più bassa, a causa dei consumi ridotti e del lockdown generale nel mondo.

Il prezzo a barile del West Texas Intermediate (Wti) ha avuto un calo di quasi il 20% ed è finito a 14 dollari in Asia, il primo mercato ad aprire, mentre il Brent, cioè il petrolio del Mare del Nord ha avuto un calo dell’1,5% ed ora è a 27 dollari al barile. Alcuni acquirenti starebbero offrendo 2 dollari al barile in Texas, come riportato da Bloomberg.

Qui le quotazioni in tempo reale del petrolio.