petrolio wti prezzo barile

Petrolio Wti in negativo dopo problemi di stoccaggio: -37 dollari al barile

Il Petrolio Wti è sceso nella giornata di ieri sotto lo zero, con un crollo repentino dei barili di petrolio con scadenza a maggio, anche a causa dell’eccesso di produzione e dello stoccaggio ormai saturo. La crisi da coronavirus ha ridotto di molto la domanda di greggio e questo ha portato ad un deprezzamento del prezzo del petrolio.

Si tratta della prima volta che il petrolio scende sotto lo zero, anche se questo riguarda solo i barili in scadenza a maggio, mentre quelli in scadenza a giugno rimangono intorno ai 20 dollari per ora, anche se tra un mese si potrebbe riconfigurare il problema. La crisi economica aveva portato i paesi all’interno dell’OPEC+ a tagliare la produzione di petrolio nelle scorse settimane, con 9,7 milioni di barili in meno prodotti ogni giorno. A questo accordo si era opposto il Messico, che ha mantenuto la produzione di 400mila barili al giorno.

Qui l’andamento del petrolio Wti e del brent in scadenza a giugno.