petrolio wti prezzo barile

Il prezzo del Petrolio potrebbe raddoppiare

La crisi che ha colpito il petrolio è in atto da alcune settimane, da quando OPEC+, l’associazione tra i maggiori produttori, aveva deciso di tagliare la produzione di 9,7 milioni di barili al giorno. Secondo le stime degli esperti il greggio potrebbe riprendere quota entro la fine dell’anno, come riferito dalle analisi di UBS, che hanno esaminato gli andamenti delle ultime settimane, che hanno visto andare in negativo la vendita di barili in scadenza a maggio 2020.

Il prezzo del petrolio potrebbe aumentare il suo valore attuale del 100%, quindi raddoppiando entro la fine del 2020, specialmente con la fine del lockdown ed il caos coronavirus. L’obiettivo per il petrolio, in particolare il Brent, sarà quello di tornare oltre i 40 dollari al barile.

Ne ha parlato Mark Haefele, CIO di USB Global Wealth Management, che ha spiegato le analisi effettuate: “In questo trimestre ci sono stati degli eccessi di magazzino, mentre nei prossimi mesi la fornitura sarà più bilanciata e la domanda risalirà per la fine del lockdown”.