recovery fund austria

Recovery Fund, prima apertura dell’Austria a “fondo perduto”

Il ministro delle Finanze dell’Austria, Gernot Bluemel, ha rilasciato una dichiarazione alla tv austriaca riguardo il Recovery Fund, dopo le polemiche degli ultimi giorni, con i paesi del Nord Europa che puntano ad una soluzione con più condizioni da porre ai paesi che chiederanno i prestiti. Si tratta di un piano di rilancio a causa dei danni all’economia fatti dal coronavirus.

Le posizioni austriache si sono allentate sul tema, con la proposta della Commissione europea che dovrebbe prevedere un 60% di stanziamenti a fondo perduto, mentre il restante verrà fornita tramite dei prestiti che andranno restituiti, come accade con il Mes. “Quello che chiediamo è che non ci siano solo e soltano soldi a fondo perduto, che sarebbe l’inizio di una mutualizzazione del debito”, ha dichiarato il ministro.